Paulo Coelho: La Spia – Il Ritratto Turbolento di Mata Hari

246

La sua unica colpa: essere una donna libera: è questa la frase che leggiamo sul retro della copertina de “La spia” (La nave di Teseo, traduzione di Rita Desti, 2017) dello scrittore brasiliano Paulo Coelho, nonché uno degli autori più letti della letteratura mondiale contemporanea. La figura di Mata Hari viene rappresentata sapientemente attraverso la dimostrazione della fierezza e del coraggio, che molto spesso nascondono una grande fragilità che difficilmente riusciamo  a notare, ma in cui intimamente possiamo rispecchiarci: questo racconto, romanzo di avventura e formazione, coglie le introspezioni di una donna vissuta nel periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento, periodo che ci potrebbe sembrare distante da noi, in quanto cronologicamente indietro rispetto alla considerazione della donna nel mondo di oggi, ma molto attuale sia per gli uomini che per le donne che si cimentano nella lettura di questa storia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More