Brigata Ebraica, la commemorazione europea grazie all’eurodeputata Anna Bonfrisco.

509

Per la prima volta grazie all’europarlamentare Anna Bonfrisco e da un gruppo di ebrei Romani guidati da Angelo Pavoncello, si è svolta la commemorazione della Brigata Ebraica (nella sala ASP 1G3 del Parlamento Europeo), il cui sacrificio contribuì a sconfiggere il nazifascismo in Italia ed in Europa.
Hanno preso parte all’evento, il Presidente della delegazione europea per le relazioni con Israele Deputato Europeo Antonio Lopez-Istúriz White, che ha co-presieduto l’iniziativa insieme alla Deputata Europea Anna Bonfrisco, l’Ambasciatore Italiano in Israele Sergio Barbanti, L’Attachè militare Chris Berryman che rappresentava l’Ambasciatore Neil Wigan dell’ambasciata Inglese in Israele, Yossi Gevir in rappresentanza di Dani Dayan Presidente dello Yad Vashem di Gerusalemme, Fiamma Nirenstain giornalista ed autrice, Marco Patricelli storico e scrittore, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, e Moshe Tur Paz membro della Knesset(Parlamento Israeliano) Gerusalemme.
Ognuno dei partecipanti con il proprio intervento ha permesso di ripercorrere corsi e ricorsi storici fino alla consegna della medaglia al valor militare assegnata dal Parlamento Italiano.
È grazie anche a queste iniziative che contribuiamo a tenere viva la memoria della Brigata Ebraica e dei suoi atti eroici, ricordando tra le battaglie più importanti dove questa è stata impegnata quella sul fiume Senio (Toscana/Romagna), conosciuta come la battaglia dei tre fiumi dove fu protagonista per lo sfondamento della Linea Gotica.
In particolare nella battaglia della Giorgetta, affrontò il suo primo vero scontro, combattendo il nemico nazista della 42esima divisione sconfiggendola.
Molte persone erano connesse per seguire in diretta l’evento tramite il link istituzionale e da Israele Rami Litani ci segnalava che dei figli avevano riconosciuto i loro padri tramite la locandina dell’invito ufficiale, tra i quali Yael figlia del generale Shalomo Shamir-Rabinovich.
Il primo intervento è stato della Giornalista Fiamma Nirenstein figlia del soldato Aharon Alberto Nirenstein.
Siamo fieri ed orgogliosi che il Parlamento Europeo abbia dato questo giusto riconoscimento alla Brigata Ebraica.
È nostro dovere tramandare la memoria alle future generazioni affinché certe cose non accadano MAI PIÙ.”-IL GRUPPO DI EBREI ROMANI, Angelo Pavoncello, Lello Mieli, Giacomo Efrati, Giovanni Di Veroli, Amedeo Di Segni, Umberto Della Rocca, Massimo Manasse, Leone Efrati, Enzo Panzieri e Alberto Efrati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi