Petrucci: gesto che squalifica chi lo ha fatto

441

Duro intervento del presidente della FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) Giovanni Petrucci, non appena informato su quanto accaduto a Rieti ieri.

“La violenza è esecrabile e non appartiene al nostro sport e alla nostra cultura. Condanniamo senza esitazione quanto accaduto: schiaffeggiare una propria atleta non è mai giustificabile e non appartiene allo sport, alla pallacanestro e al mio modo di concepirlo. Questo gesto squalifica chi l’ha compiuto, sia come persona, sia come allenatore. Il rispetto deve essere al primo posto nei valori di chi fa sport, in particolare nei rapporti tra allenatori e giocatori, perché educare significa comprendere. Ho doverosamente attivato la Procura Federale”

IL FATTO

Una giocatrice di basket di 17 anni colpita con un ceffone alla nuca dal suo allenatore per un errore durante una partita. La scena è accaduta ieri a Rieti, dove si disputavano gli spareggi di serie B femminile di basket, diventata subito virale perché ripresa e diffusa sui social.

Foto di copertina FIP

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi