Con il ritorno del programma sociale Assegno familiare con una nuova struttura, i beneficiari dovrebbero tenere d'occhio i cambiamenti, soprattutto quelli che vivono da soli.

Il ritorno del programma sociale è sempre stato una priorità per l'attuale presidente Luiz Inácio Lula da Silva (PT), che dalla sua rielezione ha già iniziato a ristrutturare il programma.

Ma oltre a riportare il programma, il presidente lo ha anche ristrutturato per favorire chi ne ha più bisogno e per prevenire le frodi.

Il ritorno ufficiale di Bolsa Família è avvenuto a marzo e il valore di base del sussidio è stato fissato a 600 reais. Tuttavia, alcuni beneficiari potranno contare su un valore aggiuntivo.

Non solo, ma sono tornate in vigore vecchie regole del programma, come la necessità che i bambini frequentino la scuola e abbiano il calendario delle vaccinazioni aggiornato.

Gli importi extra sono dedicati alle famiglie con bambini di età inferiore a 6 anni, per un importo di 150 R$ per minore; alle famiglie con donne incinte o giovani fino a 18 anni, l'importo è di 50 R$ per donna incinta o giovane.

Inizialmente, solo il pagamento aggiuntivo per i bambini della prima infanzia viene distribuito insieme alle rate, mentre gli altri due pagamenti aggiuntivi dovrebbero iniziare a essere distribuiti a partire da giugno.

Attenzione alle famiglie monopersonali

Non tutti i beneficiari che attualmente ricevono Bolsa Família continueranno a riceverlo, perché è stato riscontrato che molti cittadini ricevono il sussidio in modo irregolare. Per questo motivo, diverse famiglie che hanno bisogno dell'aiuto sono in lista d'attesa.

Pertanto, il governo federale sta passando al setaccio i beneficiari del programma per scollegare coloro che ricevono il beneficio in modo irregolare.

Ciò che preoccupa le persone che vivono da sole è che diversi cittadini, che vivono con le loro famiglie, si registrano come " persona singola ", quindi è possibile ricevere due benefici, il che è una frode.

Per continuare a ricevere il beneficio senza problemi, è necessario aggiornare i propri dati presso il Registro Unificato ( CadÚnico ), per informare se si vive in famiglia e includere le persone a carico.

Torna in alto